PRODOTTI BIOLOGICI: NUOVO REGOLAMENTO UE 2018/848 - ONLINE

CORSO
ONLINE

€ 450,00 + IVA
Richiedi info Iscriviti subito
27 settembre 2022
9.00 - 13.00
4 ore
8
Sconto 10% 2 persone
Attestato di frequenza
Se sei un privato chiedi lo sconto

Destinatari

Il settore dell’agricoltura biologica nell’Unione si è sviluppato rapidamente negli ultimi anni, non soltanto in termini di superficie utilizzata per questo tipo di agricoltura, ma anche in relazione al numero di aziende e al numero complessivo di operatori biologici registrati nell’Unione.

Su tale premessa si è sviluppata la necessità di migliorare il quadro giuridico per includere norme che corrispondano alle grandi aspettative dei consumatori e garantiscano una sufficiente chiarezza ai loro destinatari.

Il 14 giugno 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea il Regolamento su agricoltura UE 2018/848, relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, applicabile dal 1° gennaio 2022.

Il regolamento mira a rivedere e rafforzare le regole dell’UE sulla produzione biologica e l’etichettatura di prodotti biologici con riferimento a:

  • sistemi di controllo
  • regimi di scambio
  • norme di produzione

In tal modo intende:

  • creare condizioni di parità per gli operatori del settore
  • armonizzare e semplificare la normativa
  • aumentare la fiducia dei consumatori nei prodotti biologici e nel logo UE riservato alla produzione biologica

​I destinatari del corso sono Titolari d’azienda, Assicurazione qualità e ricerca e sviluppo, Affari Legali, Ufficio Marketing, Direzione amministrazione e finanza, Consulenti d’impresa.

Obiettivi

La produzione  biologica  e'  un  sistema  globale  di  gestione dell'azienda   agricola   e   di   produzione   alimentare,    basato sull'interazione tra le migliori prassi  in  materia  di  ambiente  e azione per il clima e  di  salvaguardia  delle  risorse  naturali  e, grazie all'applicazione di norme rigorose di produzione, contribuisce alla qualita' dei prodotti, alla sicurezza alimentare,  al  benessere degli animali, allo sviluppo  rurale,  alla  tutela  dell'ambiente  e dell'ecosistema,  alla  salvaguardia   della   biodiversita'   e   al raggiungimento degli obiettivi  di  riduzione  dell'intensita'  delle emissioni di gas  a  effetto  serra  stabiliti  dall'articolo  7-bis, paragrafo 2, della direttiva 98/70/CE del Parlamento  europeo  e  del Consiglio, del 13 ottobre 1998, e fornisce in  tale  ambito  appositi servizi eco-sistemici, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi dell'Agenda 2030  per  lo  sviluppo  sostenibile,  nel  rispetto  dei vincoli  derivanti  dall'ordinamento  dell'Unione  europea  e   delle competenze delle regioni e delle Province autonome  di  Trento  e  di Bolzano. Lo Stato  promuove  e  sostiene  la  produzione  con  metodo biologico,  anche  attraverso  interventi  volti  a  incentivare   la costituzione di organismi, punti e piattaforme  di  aggregazione  del prodotto e di filiere biologiche”. (art. 1 comma 2 Legge 23 marzo 2022).

Alla luce dell’impronta etica su cui poggia la definizione sopra riportata non stupisce la sempre crescente ricerca, da parte del consumatore, di alimenti caratterizzati dalla c.d. “Euro-foglia” e la conseguente risposta delle aziende alimentari che sempre più di frequente scelgono di convertirsi totalmente al BIO o quanto meno di dotarsi di una linea di prodotti biologici.

A livello legislativo la stringente e articolata normativa comunitaria è in continua e rapida evoluzione proprio al fine di rispondere in maniera puntuale alle elevate aspettative che il consumatore ripone sul prodotto biologico.

Da qualche mese è infatti applicabile in tutta l’Unione Europea il nuovo regolamento 848/2018, e le relative norme di attuazione e applicazione che, sotto molti e rilevanti aspetti, hanno rivoluzionato la disciplina comunitaria sul BIO.

Anche a livello nazionale, però, si registrano importanti novità in materia, ad esempio, di distretti biologici, l’istituzione del marchio biologico italiano per caratterizzare i prodotti biologici ottenuti da materia prima italiana, nonché il nuovo decreto di attuazione del Reg. 848/2018 (di cui si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) che, tra l’altro, semplifica, allineandole a quelle comunitarie, le norma nazionali in materia di etichettatura dei prodotti biologici.

L’incontro che vi proponiamo mira ad approfondire le numerosissime novità legislative che di recente hanno coinvolto questo comparto in rapida e costante espansione.

Programma

  • Il nuovo REGOLAMENTO (UE) 2018/848 applicabile dal 1° GENNAIO 2022
  • Il REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2021/1165 DELLA COMMISSIONE del 15 luglio 2021 che autorizza l’utilizzo di taluni prodotti e sostanze nella produzione biologica e stabilisce i relativi elenchi
  • La normativa nazionale: il nuovo decreto attuativo e l’abrogazione del decreto ministeriale 18 luglio 2018 n. 6793
  • LEGGE 9 marzo 2022, n. 23 Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e  dell'acquacoltura  con  metodo biologico
  • I metodi di produzione
  • Focus su aromi, lievito, dettaglianti e vendite on line
  • L’etichettatura dei prodotti biologici e in conversione
  • La certificazione di gruppo
  • L’indicazione dell’origine in rapporto al Reg. 775/208
  • Gli organismi di controllo: regolamentazione e attività
  • La gestione delle non conformità: il DM 20.12.2013: provvedimenti degli organismi di controllo e conseguenza per l’operatore.
  • Contaminazioni accidentali e tecnicamente inevitabili in agricoltura biologica
  • Decreto legislativo 23 febbraio 2018, n. 20, recante disposizioni di armonizzazione e razionalizzazione della normativa sui controlli in materia di produzione agricola ed agroalimentare con il metodo biologico. Prime indicazioni operative.
  • I controlli ufficiali
  • Le sanzioni amministrative.
  • I rischi penali: frodi e responsabilità ex D.lgs. 231/01.

Docenti

Avv. Cristina La Corte

Esperta in materia di informazioni sugli alimenti ai consumatori, claims, igiene e sicurezza alimentare, fornisce supporto alle aziende nell’elaborazione e gestione del modello organizzativo aziendale ex D.lvo 231/2001.

Informazioni

Per informazioni e richieste:
 
sede di Verona
Villa Venier Via Bassa 14
Sommacampagna (VR)
045.89.69.006
 
sede di Vicenza:
via Ponte Storto, 16
36051 Creazzo (VI)
0444.52.06.60

Sedi del corso

Online - formazione a distanza

Prezzo del corso online

€ 450,00 + IVA

Staff del corso

Giulia

Giulia Responsabile

Altri utenti hanno scelto questi corsi

Corso di contabilità base - Vicenza e Online

Corso di contabilità base - Vicenza e Online

Il corso si propone di fornire ai partecipanti competenze contabili di base immediatamente spendibili sul mercato del lavoro

Dettagli corso
Workshop: INCOTERMS® 2020 e aspetti doganali - ONLINE

Workshop: INCOTERMS® 2020 e aspetti doganali - ONLINE

Le basi giuridiche e una panoramica delle tematiche in materia doganale, per comprendere come gestire correttamente le operazioni con l’estero.

Dettagli corso
EVENT MANAGER: dall’ideazione alla realizzazione di eventi di successo - VERONA e ONLINE

EVENT MANAGER: dall’ideazione alla realizzazione di eventi di successo - VERONA e ONLINE

Il corso è molto pratico e presenta tecniche e strumenti concreti per ottenere maggiori risultati nella gestione delle attività. Le esercitazioni…

Dettagli corso
Corso di Autodesk AUTOCAD 2D - VICENZA e ONLINE

Corso di Autodesk AUTOCAD 2D - VICENZA e ONLINE

Impara ad utilizzare gli strumenti indispensabili per disegnare in 2D con AutoCAD: il programma di disegno assistito più diffuso al mondo!

Dettagli corso