La presentazione del prodotto alimentare

CORSO
IN AULA

€ 390,00 + IVA
Richiedi info Iscriviti subito
In programmazione
09:30 - 16:30
1 giornata
15
1 lezioni

Destinatari

  • Titolari d’azienda
  • Assicurazione qualità e ricerca e sviluppo
  • Affari Legali
  • Marketing
  • Direzione amministrazione e finanza
  • Consulenti d’impresa

Obiettivi

Si avvicina il 9.5.2018, data a decorrere dalla quale entrerà in vigore il decreto nazionale 231/2017 recante le sanzioni per  la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli  alimenti ai consumatori, nonché l’adeguamento della disciplina nazionale e relative sanzioni.

Il provvedimento va a completare il quadro normativo di riferimento in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari costituito principalmente dal Reg. 1169/2011 che rappresenta la c.d. normativa orizzontale di riferimento applicabile in tutti gli Stati membri dell’U.E. nonché, per l’Italia, il D.lvo 145/2017 che ha reintrodotto l’obbligatorietà dell’indicazione della sede dello Stabilimento di produzione o, se diverso di confezionamento.

La giornata di formazione mira a fornire ai partecipanti gli strumenti operativi per costruire un’etichetta a norma di legge ponendo particolare attenzione alle problematiche concernenti l’indicazione degli allergeni, del QUID, dell’origine, delle informazioni nutrizionali obbligatorie e facoltative oltre ai principi generali che informano le pratiche leali d’informazione.

Programma

  • Informazioni sugli alimenti: Le responsabilità degli operatori ex art. 8 del Reg 1169/2011
  • Analisi delle indicazioni obbligatorie
  • Denominazione di vendita: denominazione legale, usuale e descrittiva
  • L’elenco degli ingredienti
  • Allergeni: le nuove norme di evidenziazione
  • Comunicazione della commissione del 13 luglio 2017 riguardante la fornitura di informazioni su sostanze o prodotti che provocano allergie o intolleranze
  • Il problema (irrisolto) della contaminazione accidentale
  • Comunicazione della commissione sull’applicazione del principio della dichiarazione della quantità degli ingredienti (QUID)

Quantità

  • TMC e data di scadenza. Le disposizioni sui prodotti congelati
  • Condizioni di conservazione e impiego
  • Il Paese di origine o luogo di provenienza: la normativa verticale di settore
  • Visibilità, leggibilità, e dimensioni minime dei caratteri
  • La Dichiarazione nutrizionale: da facoltà ad obbligo
  • Analisi delle nuove disposizioni sulla costruzione della tabella nutrizionale
  • Espressione per porzione e/o unità di consumo
  • Le informazioni ripetibili nel campo visivo principale
  • Arrotondamenti e tolleranze
  • Il D.lvo 231/2017: campo di applicazione della norma e definizioni
  • Violazione delle disposizioni generali in materia di informazioni sugli alimenti
  • Violazione delle disposizioni relative alle informazioni obbligatorie sugli alimenti preimballati e delle relative modalita' di espressione
  • Violazione delle disposizioni specifiche sulle indicazioni obbligatorie
  • Violazioni in materia di informazioni volontarie sugli alimenti
  • Adeguamento della normativa nazionale
  • Norme relative a diciture di identificazione del lotto o partita (Direttiva 2011/91)
  • Cessione di alimenti  tramite distributori automatici
  • Vendita di prodotti non preimballati (sfusi ed equiparati)
  • Norme di etichettatura dei prodotti sfusi commercializzati in una fase precedente la vendita al consumatore
  •  Alimenti serviti dalle collettivita’: coordinamento con la Nota Ministero della Salute del 6 febbraio 2015
  • Prodotti non destinati al consumatore (B2B)
  • Sanzioni in caso di violazione delle disposizioni nazionali
  • Altre norme nazionali. Dal 5.4.2018 indicazione obbligatoria nell'etichetta della sede e dell'indirizzo dello stabilimento di produzione o, se diverso, di confezionamento
  • Sanzioni in caso di violazione del D.lvo 145/2017

Docenti

Avv. Cristina La Corte

Esperta in materia di informazioni sugli alimenti ai consumatori, claims, igiene e sicurezza alimentare, fornisce supporto alle aziende nell’elaborazione e gestione del modello organizzativo aziendale ex D.lvo 231/2001.

Informazioni

Per informazioni e richieste:
 
sede di Verona
Villa Venier Via Bassa 14
Sommacampagna (VR)
045.89.69.006
 
sede di Vicenza:
via Ponte Storto, 16
36051 Creazzo (VI)
0444.52.06.60

Prezzo del corso in aula

€ 390,00 + IVA

Sedi del corso

Penta Formazione
Via Bassa, 14, 37066 Sommacampagna VR, Italia
vedi mappa

Staff del corso

Gianni

Gianni Responsabile

Altri utenti hanno scelto questi corsi

Corso addetti Primo Soccorso per aziende di gruppo B e C - VERONA

Corso addetti Primo Soccorso per aziende di gruppo B e C - VERONA

Il Decreto Ministeriale n. 388 del 15/07/2003 introduce la classificazione aziendale per le modalità di organizzazione del Primo Soccorso ed…

Dettagli corso
Corso addetti Primo Soccorso per aziende di gruppo A VERONA

Corso addetti Primo Soccorso per aziende di gruppo A VERONA

Corso addetti Primo Soccorso per aziende di gruppo A

Dettagli corso
Corso di Formazione generale dei lavoratori - Verona

Corso di Formazione generale dei lavoratori - Verona

formazione generale lavoratori Verona

Dettagli corso
Corso di Formazione specifica per lavoratori - rischio alto VERONA

Corso di Formazione specifica per lavoratori - rischio alto VERONA

Il corso è mirato ad assolvere gli obblighi in materia di sicurezza

Dettagli corso