Il Coworking tecnologico immerso nella storia

Una struttura che inserisce il massimo della modernità organizzativa e tecnologica in un bellissimo contesto storico ed ambientale.

Penta Co-Working si inserisce in un contesto storico paesaggistico tra i più importanti della provincia di Verona e del Veneto in generale.

La villa pur essendo a ridosso del casello autostradale di Sommacampagna della Autostrada A4 e dell' Aeroporto Catullo di Verona si presenta come una vera e propria isola verde in quanto è immersa in un bellissimo parco. 

Agli ingressi del complesso ci sono dei comodi parcheggi gratuiti a servizio delle attività della villa ed anche delle numerose strutture sportive e residenziali della zona. 
Villa Venier fu edificata nella seconda metà del '700 e la paternità del progetto viene attribuita a Luigi Terza, architetto veronese che nel 1784 ha redatto per conto dei conti Benedetto e Marco Venier una preziosa pianta della villa.

All'interno i soffitti sono decorati in stile impero. Non se ne conoscono gli autori: si trattava probabilmente di squadre di squadristi che dipingevano ambienti di nobili dimore, com'era di consuetudine a quell'epoca. Nel complesso c'è anche una casetta ottagonale dedicata alla Sacra Famiglia ora sconsacrata e disponibile per mostre o eventi. Fu progettata da Francesco Ronzani nel 1838 per volere di Giuseppe Venier. Sopra l'altare in marmo era collocata una pala con Madonna col Bambino di Giambattista Lancieri. Annesso al corpo principale vi è un rustico porticato, un tempo funzionale al fondo agrario. Nel parco, al di sopra della scalinata, si trovano 12 statue ornamentali di Pietro Muttoni.